Unionmeccanica – rinnovo contratto nazionale

Di fatto le condizioni contrattuali richieste dalle sigle sindacali FIM e UILM avrebbero rappresentato un costo non sostenibile per le nostre aziende in questo particolare e difficile momento in cui versa l’economia.

Sostanzialmente inalterati i contenuti normativi dei precedenti contratti, l’aumento pattuito è stato definito in Euro 131,00, su un arco di vigenza contrattuale di 41 mesi, estendendo pertanto la vigenza di ulteriori 5 mesi rispetto alla naturale scadenza.

Si precisa peraltro che FIOM ha recepito integralmente la bilateralità oggetto degli accordi interconfederali.

Nella certezza di avere lavorato, in questo particolare frangente, al meglio per gli interessi delle nostre aziende ci auguriamo la massima condivisione per il nostro operato.

La delegazione Imprenditoriale Unionmeccanica.

Il testo dell’accordo sarà distribuito a tutte le sezioni territoriali in via informatica nel breve periodo unitamente alla relazione tecnica esplicativa del contenuto contrattuale.